Il calcare causa di problemi

Depositi, ruggine e materie in sospensione

Il lungo percorso della nostra acqua corrente

Le aziende locali dell’acqua fanno molti sforzi per poter distribuire a tutte le case un’acqua impeccabile. Infatti per garantire una qualità elevata dell’acqua vengono applicati dei valori limite molto severi e fatto dei controlli permanenti. Tuttavia, secondo la direttiva “Acqua potabile” ogni proprietario è responsabile fi n dal contatore del mantenimento dell’igiene suffi ciente all’interno dei condotti d’acqua. Quasi più di 100 metri di condotta sono integrati in una casa familiare tradizionale, e ciò rappresenta per l’acqua una grande distanza da percorrere fi no al punto di prelievo. Esistono molte interazioni tra la pressione, l’acqua e i materiali delle condotte ed è proprio tutto ciò che può alterare il piacere la salute e la qualità della vita. Inoltre se l’acqua corrente ristagna nelle condutture per un tempo troppo lungo, ad esempio di notte, si aggiunge la problematica di un’acqua stagnante carica di informazioni negative. E in questo caso non è solo l’Agenzia federale per l’ambiente (Bundesumweltamt) che sconsiglia assolutamente di gustarsi una tale acqua.

Le canalizzazioni, gli scambiatori di calore e le caldaie

Sulla distanza che percorre nei 100 metri circa di canalizzazioni che si trovano nell’abitazione tipica di una sola famiglia, anche un piccolo strato di 2mm di calcare sulle resistenze può causare una perdita di energia di circa il 15%. Oltre a dei costi supplementari, il calcare comporta un altro rischio: i depositi calcarei sulle canalizzazioni offrono un terreno ideale per batteri germi e legionella. L’esperienza ci ha mostrato che la nostra innovazione ha un’azione protettrice contro il calcare, che i depositi calcarei già fissati si disciolgono con il tempo, poiché l’acqua strutturata può trasmettere la sua informazione all’incrostazione.

Il calcare causa di problemi

A prima vista per noi esseri umani l’acqua calcarea non è pericolosa, ma comunque genera molti fastidi e problemi. A parte le macchie bianche sul lavello, sulle piastrelle, sulle montature e sulle stoviglie, nonché i problemi d’igiene dovuti alla prolifi cazione batterica nelle incrostazioni, il calcare rovina soprattutto le canalizzazioni degli edifici. Si deposita sempre di più sulle pareti interne in uno strato spesso e tenace, e ciò in poco tempo può comportare delle perdite di energia elevate, delle canalizzazioni tappate, le resistenze della lavatrice, della caldaia o dello scaldabagno incrostate di tartaro, o una riduzione del fl usso di acqua o addirittura una condotta tappato. Senza proteggere adeguatamente i vostri elettrodomestici, vi esponete a danni che costeranno caro, a riparazioni onerose e a cicli di vita ridotti degli elettrodomestici. Ogni millimetro di deposito di calcare aumenta la spesa energetica tra il 12% e il 18%, generando un ricarico economico elevato.

Corrosione ad alveoli

Tubo intasato

Calcificazione

Soffione doccia intasato